Per il fascino che emanano, per il forte legame con eventi significativi del passato, sono tante le opere  presenti a Piazza che valgono anche una breve visita per conoscerle;  e sebbene il fluire del tempo abbia lasciato i suoi immancabili sfregi, ugualmente nel suo seno, tortuosamente chiuso quasi fosse una casbah, è possibile decifrarvi un chiaro messaggio, sia umano che estetico e religioso.

Nei secoli, il paese ha vissuto tutte le più importanti vicende siciliane: la colonizzazione greca, l’impero romano, la presenza bizantina, la conquista araba e il regno normanno, la dominazione sveva e quella angioina, il viceregno spagnolo e la dominazione borbonica, l’insurrezione garibaldina e, infine, i fatti più recenti del Novecento. Una sintesi della Sicilia, Piazza Armerina, un luogo unico, che come tutti i luoghi della terra che sono stati toccati da grandi avvenimenti, civili, artistici, religiosi e storici, si fa metafora dell’immenso mistero dell’universo.

Testo tratto da: BEVILACQUA P., Di questa antica terra, Il Lunario, Enna 2008, pp. 160.

Foto: Giuseppe Di Vita